Dieta mediterranea e salute sessuale: cosa dicono gli studi?

Alimentazione e sesso

Che la salute sessuale sia fondamentale per il benessere di una persona è cosa risaputa. Il ruolo che gioca l’alimentazione nel preservarla è oggetto di studio. Giusto per fare qualche esempio, sono diversi gli alimenti considerati “afrodisiaci”. Questi cibi contengono dei principi che andrebbero in qualche modo a stimolare delle reazioni interne all’organismo per: favorire la libido, aumentare il livello di testosterone, migliorare la vascolarizzazione, etc.

Secondo uno studio presentato dalla società europea di cardiologia, la dieta mediterranea rientrerebbe tra i regimi alimentari più indicati per migliorare la salute sessuale degli uomini.

Cosa emerge dagli studi

Da ormai diversi anni l’ipertensione è stata messa in relazione con il problema della disfunzione erettile. Negli individui ipertesi, infatti le arterie tendono a perdere parte della loro elasticità. Questo fattore, associato ad un calo fisiologico e graduale del testosterone, danno origine a problematiche di natura sessuale.

La dieta mediterranea è un regime alimentare che fa delle fibre e dell’olio di oliva i suoi punti cardine. Essa prevede infatti il consumo di almeno 5 porzioni di frutta e verdura al giorno, due o tre porzioni di pesce a settimana, ed è ricca di cereali e fibre. Le carni, in particolare quelle rosse, così come gli insaccati ed i prodotti contenenti grassi saturi e zuccheri vengono molto limitati.

Questo piano alimentare va a migliorare sensibilmente lo stato di salute dell’individuo iperteso. Lo studio ha preso in esame lo stato di salute di più di 250 uomini con età superiore a 50 anni. E’ emerso come chi seguisse la dieta mediterranea aveva un livello di testosterone più alto, meno problemi di disfunzione erettile e minore rigidità delle arterie.

Ora, una buona salute sessuale è il risultato dell’applicazione di diversi principi. L’alimentazione è solamente uno dei punti cardine che la favoriscono, ma di certo non il solo.

Cos’altro migliora la salute sessuale

Tra gli altri fattori che più di altri entrano in gioco c’è l’attività fisica. Il regolare esercizio fisico apporta diversi benefici. Innanzitutto migliora le funzionalità del sistema cardio-circolatorio, che così come abbiamo visto è correlato al sesso. Inoltre, quando diminuiamo la massa grassa a favore di quella magra mettiamo nelle condizioni il nostro organismo di produrre maggiori livelli di testosterone, il principale ormone sessuale, che accresce il desiderio ed il piacere sessuale.

Gli integratori sessuali uomo sono anche dei validi alleati per stimolare la produzione di sostanze che stimolano la libido e migliorano le prestazioni.

Tra i peggiori nemici del sesso c’è la mancanza di riposo. Studi recenti hanno messo in evidenza la minore produzione di testosterone con la mancanza di sonno. Chi dorme meno di 7 ore a notte produrrebbe circa il 15 % in meno di testosterone rispetto a chi lo dorme di più.

Il consumo di alcol ed il fumo sono altri nemici giurati della salute sessuale. In particolare l’alcol va ad inibire la produzione di testosterone. Il suo abuso e consumo regolare vanno con il tempo ad incidere sulla sensibilità dei ricettori tattili genitali, diminuendo così il piacere derivante dal rapporto.

Pertanto possiamo affermare che uno stile di vita sano, incentrato su buone abitudini di salute generali favoriscono anche una buona salute sessuale.

Author: Admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.