Cosa fare e non fare ad un funerale

Conosciamo il galateo del lutto

Un funerale è una delle occasioni più tristi cui potremmo mai partecipare. A nessuno piacciono queste occasioni, che tra l’altro possono metterci tristezza o risvegliare ricordi dolorosi di qualcuno che non c’è più. D’altra parte è l’occasione ideale per stare accanto ai familiari e dimostrare tutto il proprio dispiacere per la perdita. Esiste una sorta di galateo del lutto che prevede delle norme di comportamento adatte all’occasione per evitare di dire o fare qualcosa che possa sembrare fuori luogo.

Prima del funerale

Parliamo di quello che possiamo fare prima. Questo dipende in gran parte dalle usanze locali. In alcuni posti è abitudine recarsi prima del funerale a casa del defunto per stare assieme ai familiari. Se siamo molto legati alla famiglia potremmo offrirci di aiutarli nella scelta di un’onoranze funebre affidabile, come Taffo Roma. Quando ci rechiamo a casa del defunto, rimaniamo per il tempo necessario, in base al numero di persone già presenti. Se la casa dovesse iniziare ad essere troppo affollata forse è il caso di lasciare spazio ad altre persone.

Al funerale

Cerchiamo di arrivare in anticipo e non a cerimonia iniziata. L’abbigliamento dovrebbe essere consono all’occasione. Benché siano passati i tempi in cui il nero era l’unico colore accettabile, tendiamo per un abito dalla colorazione neutra e poco appariscente. Impostiamo i dispositivi telefonici in modalità “silenzioso”, in modo che non arrechi disturbo agli altri durante la celebrazione.

Le prime file sono riservate per i parenti più prossimi, pertanto evitiamo di sederci lì. Anche se dovessimo assistere ad una cerimonia di una confessione religiosa diversa dalla nostra, ascoltiamo con rispetto ed evitiamo di parlare durante la celebrazione.

In queste occasioni ci si incontra spesso con persone con cui non ci si vede da tempo. In tal caso, manteniamo comunque un atteggiamento rispettoso, evitando risate e comportamenti troppo rilassati.

Una volta terminato il rito funebre, possiamo avvicinarci ai familiari per dare loro le condoglianze. Molti temono di non sapere esattamente cosa dire. Ed effettivamente non ci sono delle parole giuste per simili occasioni. Un semplice “mi dispiace molto” o “condoglianze” potrebbero bastare. Non cerchiamo di tirare su o di confortare a tutti i costi per non cadere nel pericolo di dire qualcosa che possa sembrare uno sminuire la perdita.

Se dovessimo sentire il bisogno di piangere, non ci sentiamo in imbarazzo. Se però dovessimo avvertire di perdere il controllo sulle nostre emozioni, forse sarà il caso di allontanarci e di ritornare solamente dopo essere ritornati in noi.

Dopo il funerale

Solitamente dopo la cerimonia ci si reca al cimitero. Se non siamo ancora riusciti a porgere le nostre condoglianze, questa è l’occasione adatta per farlo. In alcune zone è abitudine recarsi nuovamente a casa del defunto dopo essere stati al cimitero. Se è questo il caso, teniamo comunque conto che anche i familiari si sentiranno stanchi e che avranno bisogno di riposare. Pertanto non rimaniamo più del dovuto.

Author: Admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.